ENIGMA - VIDEOGIOCO DI MARCO VALLARINO

Avventure testuali

Enigma è un'avventura testuale di Marco Vallarino.
Partiamo col dire che è un'avventura 'vecchio stampo': è completamente testuale e senza alcuna illustrazione grafica.
Il gioco ha una trama semplice ma allo stesso tempo particolare. Il protagonista ha perso la memoria e si sveglia dentro una casa che non conosce (o che non ricorda).

Non è dato sapere in che modo abbia perso la memoria e il gioco non fornisce inizialmente indizi sulla vita del protagonista. Ed è giusto così.

Il gioco, che ha ricevuto negli anni numerosi riconoscimenti e menzioni, è stato sviluppando utilizzando il linguaggio di programmazione INFORM. L'avventura può essere quindi scaricata e giocata dal proprio pc, tablet o smatphone. C'è la possibilità di salvare la partita e ciò è molto utile.

L'impatto iniziale con Enigma è stato un po' difficile. Pur avendo giocato molte avventure testuali, mi sono trovato in un primo momento a non sapere bene cosa fare e come muovermi. Ci sono da subito degli enigmi non facili da risolvere.
Fortunatamente, esiste il comando AIUTO che ci fornisce indicazioni molto utili per i casi più difficili. Inoltre, il comando ISTRUZIONI ci dà la possibilità di vedere tutti i comandi possibili e i verbi più comuni che possiamo utilizzare.

I primi minuti di gioco sembravano un po' piatti. Il gioco sembrava poco interessante, ma quando ho iniziato a risolvere le prime situazioni, la trama è decollata e il mio interesse è aumentato. Si viene a scoprire che c'è qualcuno dietro tutto ciò che succede tra quelle mura e la voglia di saperne di più inizia a farsi strada. Ben presto, ci si imbatte anche in strani personaggi che contribuiscono a creare un'atmosfera di pericolo ma soprattutto di mistero.

Il gioco, dopo l'impatto iniziale difficile, era diventato quindi più piacevole, fino a quando non sono arrivato a scoprire il colpo di scena che non mi aspettavo proprio e che alza ancora di più il livello qualitativo dell'avventura.
Si tratta del momento in cui viene rivelata una verità impensabile, ed è quello in cui il gioco cambia radicalmente. O meglio, è il modo di giocarlo a cambiare. Il giocatore, infatti, inizia a "vedere" le stanze e le situazioni in modo diverso e a porsi i suoi perchè. E il gioco da quel momento in poi ruota su quella rivelazione che personalmente, considero un'idea davvero bella che incuriosisce e fa venire voglia di scoprire tutta la verità.

L'avventura è accompagnata da una tensione costante. Ecco come l'autore descrive la sua creazione:

Dopo una breve introduzione, il programma ti condurrà nella spoglia camera bianca in cui ti sei svegliato senza ricordare più niente di te e del tuo passato. Una volta aperta la massiccia porta blindata che ti tiene prigioniero, inizierai a esplorare una misteriosa casa piena di mostri e trappole micidiali. La tua razionalità sarà messa a dura prova da uno scenario folle e inquietante, in cui niente è ciò che sembra e ogni azione può condurre a una morte orrenda. Passo dopo passo, dovrai trovare la via di uscita facendoti strada tra minacciosi serial killer, vampiri assetati di sangue, robot incendiari, pazzi furiosi, computer megalomani, passaggi segreti, labirinti, vicoli ciechi e cose ancora più assurde e pericolose. (Fonte: sito del videogioco Enigma)

Si può quindi già capire che i pericoli non sono solo tanti, ma anche molto variegati e questo è un bene.
Il livello di difficoltà rimane sempre elevato, ma fortunatamente, le azioni giuste da compiere non sono mai buttate a caso. Oltre agli aiuti, c'è sempre una logica, una correlazione, un indizio celato (a volte molto nascosto) da qualche parte che può essere in parte di aiuto. Non mancano le situazioni in cui ci si blocca e in alcuni casi non è facile venirne a capo.

Il parser è molto buono e un'altra cosa che ho apprezzato è che non tutti gli enigmi si risolvono con il compimento di un'azione specifica. Ci sono infatti situazioni di stallo che devono essere superate spostandosi nel modo giusto, oppure decifrando prima dei messaggi scritti. A proposito del parser, va detto che riconosce molti verbi e anche azioni inusuali, a cui a volte risponde in maniera spiritosa.

C'è una precisa fase del gioco che ho trovato leggermente stancante. Ci si trova in una sorta di labirinto e, sebbene poi io sia riuscito a venirne a capo, è una fase piuttosto lunga e laboriosa che non permette di uscirne in fretta, anche perchè ci sono dei dubbi su come affrontare quella zona della casa.
Una volta capito come fare, però, tutto risulta più semplice e rapido.

La gestione degli oggetti è molto buona e, soprattutto, non è sequenziale. Questo vuol dire che appena si prende un'oggetto, non è detto che si capisca subito a cosa serve. Ciò costringe il giocatore a ragionare su cosa tenere e cosa no e questo secondo me è un pregio del gioco.

Conclusioni

Nota importante: questo videogioco non è stato ancora terminato. Pertanto, non è possibile esprimere una valutazione completa.
Enigma è un videogioco che ha nel mistero e nella capacità di incuriosire il giocatore i suoi punti di forza. Gli aiuti opportuni e i personaggi particolari sono ben distribuiti all'interno di un'ambientazione dove la tensione è costante.
La difficoltà molto elevata è forse il suo difetto principale, ma nel complesso è un gioco molto interessante e ricco di atmosfera con cui mettersi alla prova.



Attenzione: il link di download qui sopra apre un sito esterno che non è legato ad adventuregate.it





Articolo pubblicato in data 23/09/2018